Si comunica che AMIU, per le procedure PER ACQUISIZIONE DI LAVORI, BENI E SERVIZI, si avvale delle piattaforme digitali 'Empulia'  e 'MEPA' mediante servizi on line.

Gli operatori economici interessati a partecipare alle procedure suddette possono registrarsi, gratuitamente, nei siti sopraindicati nella sezione 'albo fornitori'.

Gli uffici di AMIU sono a disposizione per fornire ogni necessaria informazione.




Data pubblicazione
Data Scadenza
Titolo
01/02/201601/02/2016Adempimento pubblicazione dati ex art. 1 comma 32 Legge n. 190/2012


Consulta dettaglio
24/03/201824/03/2018DOC editabile


Consulta dettaglio
22/12/201822/12/2018Avviso di indagine di mercato per "MEDICO COMPETENTE"

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L’AFFIDAMENTO DELL’INCARICO DI “MEDICO COMPETENTE”

Art. 36 D. Lgs. 50/2016 – Linee Guida ANAC 4/2016

 

Questa Società intende procedere, nel rispetto dei principi di trasparenza e parità di trattamento, ai sensi dell’art. 36, comma 2, lett. a) del D. Lgs. 50/2016, all’affidamento dell’incarico di “Medico Competente” per l’adempimento dei compiti previsti dall’art. del D. Lgs. 81/2001, relativamente al proprio personale dipendente

(n. 90 lavoratori circa).

A tal fine, tutti i professionisti, in possesso dei prescritti requisiti, possono  manifestare la propria disponibilità ad eseguire l’incarico di cui si tratta, inoltrando un’istanza, firmata digitalmente, che dovrà pervenire entro le ore 12,00 del giorno 21 gennaio 2019 all’indirizzo di PEC amiutranispa@pec.it e riportare il seguente oggetto: “istanza invito Medico Competente”.

Nell’istanza, gli interessati devono dichiarare:

  1. le proprie generalità;
  2. l’indirizzo PEC al quale potrà essere inoltrata ogni comunicazione afferente  alla presente procedura;
  3. il possesso del titolo di studio e degli altri requisiti prescritti per lo svolgimento dell’incarico in oggetto, in particolare l’iscrizione nell’apposito “elenco” del Ministero della Salute;
  4. le esperienze maturate nell’assolvimento di analoghi incarichi ed ogni altro titolo.

Il trattamento dei dati personali forniti avverrà nel rispetto delle disposizioni di cui al D. Lgs. 196/2003 e s.m.i. e per la sola finalità di esperire il presente procedimento.

Si precisa che le istanze presentate formeranno oggetto di valutazione da parte dell’Organo Amministrativo della Società, che si riserva la più ampia e discrezionale facoltà di scelta, in considerazione della connotazione prevalentemente fiduciaria  dell’incarico suddetto.

Pertanto, il presente avviso non costituisce proposta contrattuale, non determina l’insorgere di posizioni giuridiche o di obblighi negoziali  e non vincola in alcun modo questa Società, che potrà, a sua discrezione, interrompere, sospendere, modificare o annullare, in ogni tempo,  la procedura senza conferire alcun incarico.

 

Trani,   20 dicembre 2018


 L’AMMINISTRATORE UNICO

            Ing. Gaetano Nacci


Consulta dettaglio
11/01/201911/01/201911/01/2019 - Avviso di indagine di mercato per affidamento dell'incarico di addetto all'informazione/comunicazione.

AVVISO DI INDAGINE DI MERCATO PER L’AFFIDAMENTO DELL’INCARICO DI

ADDETTO ALL’INFORMAZIONE/COMUNICAZIONE

Art. 36 D.Lgs. 50/2016 – Linee Guida ANAC 4/2016

 

Questa Società intende procedere, nel rispetto dei principi di trasparenza e parità di trattamento, ai sensi dell’art. 36, comma 2, lett. A) del d.lgs 50/2016, all’affidamento dell’incarico di “Addetto all’informazione/comunicazione”, che si occuperà della comunicazione istituzionale.

L’attività sarà svolta su indirizzo dell’Amministratore Unico e si tradurrà nella cura dei rapporti con tutti gli stakeholders. In particolare avrà rapporti professionali con i responsabili delle testate giornalistiche e si dovrà occupare della predisposizione dei comunicati stampa da diramare alle testate giornalistiche e ai soggetti interessati. L’attività di comunicazione potrà ricomprendere la gestione di eventuali profili social aziendali.

Per partecipare all’affidamento i candidati dovranno essere in possesso, pena l’esclusione, alla data di scadenza fissata per la presentazione della domanda, dei seguenti requisiti di ammissibilità obbligatori generali e specifici:

GENERALI.

a) Cittadinanza italiana o di uno dei Paesi membri dell’Unione Europea o una condizione di cittadinanza come previsto dall’art 7 della Legge EU 97 del 06/08/2013 in materia di disposizioni per l’esecuzione delle obbligazioni derivanti dall’adesione dell’Italia all’Unione Europea;

b) Non essere stati esclusi dall’elettorato attivo in Italia e/o negli stati di appartenenza o provenienza;

c) Godimento dei diritti civili e politici in Italia e/o negli stati di appartenenza o provenienza;

d) Non aver riportato condanne penali, né avere procedimenti penali in corso;

e) Non essere stati licenziati, dispensati o destituiti dal servizio presso Pubbliche Amministrazioni (se dipendente pubblico);

f) Non avere a proprio carico cause di incompatibilità, ostative all’incarico secondo la vigente normativa;

g) Non essere parenti e/o affini fino al 2° grado di condannati per reati attinenti all’associazione mafiosa;

h) Adeguata conoscenza della lingua italiana parlata e scritta;

j) Adeguata conoscenza dei principali sistemi applicativi informatici;

i) Possesso di patente “A” e/o “B” e di essere munito/a di mezzo proprio.

SPECIFICI:

- titolo di studio: Diploma di laurea magistrale o conseguita secondo il vecchio ordinamento (sono escluse le lauree triennali). Per i candidati cittadini di stati membri dell’Unione Europea la verifica dell’equivalenza del titolo di studio posseduto avrà luogo ai sensi dell’art. 38 comma 3 del D. Lgs. 30/03/2001 n. 165;

- iscrizione all’ordine professionale dei Giornalisti (Elenco Pubblicisti o elenco Professionisti).

Ferma restando l’obbligatorietà del possesso dei predetti requisiti di ammissibilità obbligatori generali e specifici, costituirà elemento di particolare pregio l’eventuale possesso del seguente titolo preferenziale (ma non obbligatorio):

- pregresse esperienze in posizione similare a quella oggetto del presente avviso maturata nell’ambito di società pubbliche e/o private operanti nel settore dalla gestione dei servizi di spazzamento e raccolta di rifiuti solidi urbani.

A tal fine, tutti i professionisti, in possesso dei prescritti requisiti, possono manifestare la propria disponibilità ad eseguire l’incarico di cui si tratta, inoltrando un’istanza, firmata digitalmente, che dovrà pervenire entro le ore 12,00 del giorno 25 gennaio 2019 all’indirizzo di pec: amiutranispa@pec.it e riportare il seguente oggetto: “istanza invito Addetto all’informazione/comunicazione”.

Nell’istanza, gli interessati devono dichiarare:

- le proprie generalità;

- l’indirizzo PEC al quale potrà essere inoltrata ogni comunicazione afferente alla presente procedura;

- il possesso del titolo di studio e degli altri requisiti prescritti per lo svolgimento dell’incarico in oggetto, in particolare l’iscrizione all’ordine professionale dei Giornalisti (Elenco pubblicisti o professionisti);

- elenco esperienze professionali maturate ed ogni altro titolo.

Il trattamento dei dati personali forniti avverrà nel rispetto delle disposizioni di cui al D.Lgs. 196/2003 e s.m.i. e per la sola finalità di esperire il procedimento.

Si precisa che le istanze presentate formeranno oggetto di valutazione da parte dell’Organo Amministrativo della Società, che si riserva la più ampia e discrezionale facoltà di scelta, in considerazione della connotazione prevalentemente fiduciaria dell’incarico. Pertanto, il presente avviso non costituisce proposta contrattuale, non determina l’insorgere di posizioni giuridiche o di obblighi negoziali e non vincola in alcun modo questa Società, che potrà a sua discrezione, interrompere, sospendere, modificare o annullare, in ogni tempo, la procedura senza conferire alcun incarico.

Il servizio di che trattasi avrà durata di 12 mesi con decorrenza dalla data di sottoscrizione del contratto di servizio, salvo proroghe nei modi e tempi stabiliti dalla normativa vigente. Per lo svolgimento del servizio la Società corrisponderà al professionista un compenso annuo pari ad € 8.000,00 oltre gli oneri dovuti per la normativa fiscale e per legge.

Il Responsabile del Procedimento è il Dott. Antonio Peluso.

 

Trani, 11 gennaio 2019

L’Amministratore Unico

Ing. Gaetano Nacci

 

 


Consulta dettaglio
17/01/201917/01/2019Avviso pubblico per la formazione di un elenco (short list) di esercenti la professione forense da utilizzare per eventuali incarichi di rappresentanza in giudizio

AMIU S.p.A. – TRANI

AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO (SHORT LIST) DI ESERCENTI LA PROFESSIONE FORENSE DA UTILIZZARE PER EVENTUALI INCARICHI DI RAPPRESENTANZA IN GIUDIZIO

 

L’AMMINISTRATORE UNICO

 

Vista la propria determinazione del 16/01/2019;

Visti il D.lgs. n. 50/2016 e le Linee Guida ANAC n. 12/2018;

Vista la deliberazione adottata dal C. di A. di questa Società il 23/01/2015, con cui sono stati approvati i criteri di determinazione dei compensi professionali per avvocati;

AVVISA

che sono aperti i termini per la presentazione delle istanze da parte degli interessati per la istituzione di un elenco (short list) di avvocati di fiducia, esercenti l'attività di assistenza e di patrocinio dinanzi a tutte le magistrature per il conferimento di incarichi legali. Le istanze, redatte in carta semplice, corredata di fotocopia in carta semplice di un documento di identità in corso di validità e di curriculum vitae, dovranno essere inviate a mezzo PEC improrogabilmente entro il giorno 08/02/2019 al seguente indirizzo con firma digitale: amiutranispa@pec.it.

Ai sensi del DPR 445/2000 le dichiarazioni rese e sottoscritte nella domanda di ammissione e nel curriculum avranno valore di autocertificazione

AMIU si riserva di procedere successivamente alla verifica di quanto dichiarato.

AMIU non assume responsabilità per la dispersione di comunicazioni dipendenti da inesatte indicazioni del recapito da parte del candidato oppure da mancata o tardiva comunicazione del cambiamento dell'indirizzo indicato nella domanda.

Le domande di candidatura saranno inserite in apposito elenco che sarà pubblicato sul sito web di AMIU nella sezione Società Trasparente - sotto sezione “bandi e gare”. Sarà assicurato il periodico aggiornamento dell’elenco.

L'iscrizione nell'elenco è aperta agli avvocati, singoli od associati, ed avviene a seguito di presentazione di domanda da parte del professionista interessato ovvero del rappresentante dello studio legale associato, la quale deve contenere, a pena di inammissibilità e sotto forma di autocertificazione ai sensi del D.P.R. 28.12.2000, n. 445:

a- dati anagrafici e professionali;

b- numero e data d’iscrizione all’albo professionale ed eventuale iscrizione nell'albo speciale per il patrocinio davanti alla Corte di Cassazione e alle altre giurisdizioni superiori;

c- il possesso dei requisiti di cui all’art. 80 del D.Lgs. n. 50/2016.

Gli studi associati sono tenuti, ai fini della iscrizione nell'elenco, a presentare la documentazione di cui sopra per ciascun componente.

Ogni candidato dovrà indicare la “sezione” nella quale vorrà essere inserito in base alle competenze professionali evincibili dal curriculum vitae. L’elenco è diviso in quattro sezioni:

a)       Civile:

-         recupero crediti

-         gestione sinistri e relative richieste risarcitorie

-         procedimenti in materia di lavoro

-         procedimenti attinenti le fasi di esecuzione di contratti di appalto ed i rapporti economici tra stazione appaltante e ditta aggiudicataria

-         procedimenti che involgono la tutela di diritti reali, ivi compresi contenziosi in materia di indennità espropriativa;

-         diritto societario e rapporti tra società e socio unico

b)       Penale:

-         procedimenti inerenti ipotesi di danno ambientale

-         procedimenti inerenti a ipotesi di danneggiamento di beni pubblici/lesioni personali

-         procedimenti inerenti ipotesi di reati contro la pubblica amministrazione quali: truffa, frode, corruzione e concussione, false dichiarazioni, turbative d’asta ed esercizio dell’azione civile nei procedimenti penali

c)       Amministrativo e societario:

-         procedure d’appalto e/o affidamenti di lavori pubblici, servizi e forniture

-         materia ambientale

-         procedimenti per responsabilità erariale avanti la Corte dei Conti

-         problematiche attività e organi societari

d)       Tributario: vertenze in materia di tributi (tasse, imposte, contributi, ecc.)

 

L’iscrizione nell’elenco non pone in essere nessuna procedura selettiva, concorsuale né comporta alcuna graduatoria di merito fra i professionisti iscritti, poiché individua unicamente i soggetti cui riferirsi ai fini del conferimento intuitu personae di un incarico. L’inclusione nell’elenco - che sarà redatto, in ordine decrescente, secondo la maggiore anzianità di iscrizione all’Albo professionale degli Avvocati - non comporta alcun impegno da parte di AMIU, né la pretesa dell’iscritto al conferimento di eventuali incarichi. Le candidature presentate saranno esaminate dal responsabile del procedimento e, nel termine di giorni 15, si provvederà alla verifica dei requisiti di ammissibilità e correttezza formale rispetto alle disposizioni contenute nel presente avviso.

Saranno escluse le domande prive di curriculum e quelle presentate da soggetti che risultino in condizioni di esclusione dalla possibilità di contrarre con la Pubblica Amministrazione.

La competenza a promuovere o resistere alle liti è dell’Amministratore Unico al quale compete in via esclusiva il conferimento della  procura alle liti all'avvocato o agli avvocati da incaricare.

 

L’individuazione del professionista da incaricare avverrà “intuitu personae” con determinazione dell’Amministratore Unico.

Sarà comunque garantito il rispetto del principio di rotazione degli incarichi.

È fatta salva la facoltà da parte dell'AMIU di incaricare avvocati non iscritti nell’elenco qualora per l’eccezionalità, l’importanza del contenzioso, la consequenzialità rispetto a contenziosi pendenti o precedenti, nonché altre specifiche esigenze, rendano necessarie o opportune scelte diverse.

In via eccezionale, per le controversie che rivestono importanti questioni di principio giuridico ovvero che assumono elevata rilevanza economica e complessità, il compenso viene stabilito previa pattuizione con il professionista.

Nel momento in cui il professionista individuato accetta l’incarico dovrà rilasciare apposita dichiarazione sull’inesistenza di conflitto di interessi in ordine all’incarico affidato; dovrà rilasciare dichiarazione di impegno a non accettare incarichi da terzi, pubblici o privati, contro l’AMIU per la durata del rapporto instaurato, in conformità comunque a quanto disposto dal Codice deontologico forense all’art. 24 che impone di astenersi dal prestare attività professionale quando questa possa determinare un conflitto con gli interessi della parte assistita e del cliente o interferire con lo svolgimento di altro incarico anche non  professionale.

Non possono essere incaricati professionisti che non abbiano assolto con puntualità e diligenza agli incarichi loro affidati o abbiano un contenzioso con l’AMIU.

Non possono essere conferiti incarichi congiunti a più avvocati, salvo i casi in cui la natura dell’incarico implichi conoscenze specifiche e particolari in rami diversi del diritto. In tali casi, l‘atto di conferimento dovrà essere adeguatamente motivato sotto l’aspetto della necessità.

Qualora un professionista subentri in un giudizio già avviato (anche in seguito a rinuncia o revoca di altro avvocato), le competenze sono ridotte in proporzione allo stato di avanzamento della causa, previa pattuizione con il medesimo.

Le somme pattuite saranno corrisposte al professionista, previa presentazione della fattura, in acconto e a saldo, o, a scelta dell'avvocato, direttamente a saldo alla definizione dell'attività professionale e altresì con indicazione delle voci di diritti e onorari inerenti all'attività svolta. In caso di spese anticipate in nome e per conto dell'AMIU, esse verranno liquidate previa presentazione di documentazione.

Il professionista ha facoltà di rinunciare al mandato ricevuto per giusta causa, con diritto al rimborso delle spese sostenute ed al compenso per l’attività espletata fino a quel momento, da valutare in relazione allo stato di avanzamento della causa e senza null’altro pretendere.

In caso di rinuncia al mandato senza giusta causa oppure di revoca del mandato ai sensi del presente avviso, non è dovuto alcun compenso.

Qualora il legale incaricato, per motivi di difesa, abbia l’obbligo di ricorrere all’assistenza di un domiciliatario, la scelta può essere fatta liberamente dall'avvocato medesimo previa comunicazione all'AMIU.

Le competenze e spese per la domiciliazione verranno riconosciute assumendo come riferimento i minimi tariffari.

L’AMIU, al fine di evitare inutili ed onerose soccombenze, ha facoltà di transigere le liti insorte ed insorgenti qualora se ne ravvisi l’utilità, secondo i criteri fissati dai punti successivi.

Per tutti i giudizi in cui l’AMIU è costituita per mezzo di un difensore incaricato, essa chiede al professionista di inviare una dettagliata relazione circa l’andamento processuale, nonché l’opportunità e l’eventuale disponibilità della controparte ad una transazione della lite. Acquisito il parere in ordine alla convenienza della transazione e, nell’ipotesi in cui lo stesso sia positivo, AMIU invita il legale a redigere lo schema di atto di transazione, che formerà oggetto di proposta di determinazione dell’A.U.; qualora AMIU sia parte convenuta o resistente ed intervenga rinuncia alla lite da parte dell’attore o ricorrente, il legale incaricato è tenuto ad esprimere la propria valutazione in ordine all’opportunità di accettare la rinuncia.

Il professionista ha diritto al rimborso delle spese sostenute ed al compenso per l’attività espletata fino a quel momento, da valutare in proporzione allo stato di avanzamento della causa e senza null’altro a pretendere.

Il legale incaricato è tenuto:

a) ad aggiornare costantemente AMIU sulle attività inerenti all’incarico allegando relativa documentazione;

b) a relazionare circa le udienze svolte indicando le date di rinvio;

c) su richiesta dell’AMIU, a partecipare ad incontri e riunioni per la trattazione della causa anche nel corso del suo svolgimento ed a trattative di bonario componimento;

d) a richiedere, nelle ipotesi previste per legge, la riunione dei giudizi;

e) a segnalare gli atti più opportuni per evitare danni o lievitazione dei costi, anche processuali;

f) a comunicare tempestivamente eventuali aumenti di spesa rispetto a quanto determinato al conferimento dell’incarico;

g) a fornire all'Ente un parere scritto circa l'opportunità di promuovere un giudizio di impugnazione ovvero di resistere se promosso dalla controparte;

h)       a informare AMIU nel caso in cui vengano meno i requisiti di iscrizione all'elenco e a non accettare nuovi incarichi o a dimettersi dagli incarichi già ricevuti nel caso venga meno anche uno solo dei requisiti per l'iscrizione.

Sarà disposta con determinazione dell’Amministratore Unico la cancellazione dall’elenco dei professionisti o degli studi associati che:

a)       non abbiano regolarizzato la domanda di iscrizione nelle forme e tempi richiesti;

b)       non siano in possesso dei requisiti di iscrizione o perché mai posseduti o in quanto venuti meno in un momento successivo alla domanda di iscrizione;

c)       abbiano violato gli obblighi previsti dal presente avviso;

d)       abbiano, senza giustificato motivo, rinunciato ad un incarico;

e)       si siano resi comunque responsabili di gravi o reiterate inadempienze.

I dati personali forniti dagli interessati saranno raccolti e trattati esclusivamente ai fini del procedimento di formazione e aggiornamento dell’elenco e degli obblighi pubblicitari di trasparenza. La presentazione della domanda di partecipazione alla presente procedura vale come esplicita autorizzazione al trattamento dei propri dati personali, agli effetti del D. Lgs. 196/2003 e s.m.i. Per quanto non espressamente previsto dal presente avviso si rinvia alla normativa vigente in materia e, in particolare, al codice civile, al codice dei contratti pubblici ed al codice deontologico forense.

Il Responsabile del Procedimento è il Dott. Antonio Peluso.

Trani, 16 gennaio 2019

AMIU S.p.A.

L’Amministratore Unico

Ing. Gaetano Nacci


Consulta dettaglio

AMIU S.p.A.
Sede:Strada Provinciale 168 - Località Puro Vecchio - Trani
Telefono: 0883 58.35.43
E-mail: amiutrani@amiutrani.it
PEC: amiutranispa@pec.it

Informativa - Cookie policy

Isola Ecologica
Sede:Via dei Finanzieri n.24
Telefono: 0883 58.29.93